Gricignano di Aversa: si risveglia dal coma l'immigrato ferito dall'imprenditore che lo ospitava

Alagie Bobb Carmine della Gatta GricignanoAlagie Bobb, il 19enne gambiano ferito dall'imprenditore della struttura in cui era ospite a Gricignano di Aversa, si è risvegliato dopo oltre cinque giorni di coma.

 Il giovane richiedente asilo del Gambia, venerdì scorso è stato trafitto da un colpo di pistola che sarebbe stato esploso da Carmine Della Gatta, uno dei titolari del Centro temporaneo di accoglienza, dove il migrante era ospitato.

Il 19enne, ricoverato al Cardarelli di Napoli, dovrà ora essere sottoposto ad una delicata operazione chirurgica per la rimozione del proiettile che, dopo essere entrato dalla bocca, si è conficcato nella gola a pochi millimetri dalla colonna vertebrale e dal midollo osseo. I medici temono danni permanenti sia alle gambe che alla voce. Il gambiano ha subito inoltre, la completa rottura della mandibola e la perdita di quasi tutti i denti, i quali sono stati raccolti e conservati dagli amici per essere eventualmente reimpiantati.
L'imprenditore 43enne, socio della coop sociale Prometeo, resta in carcere in attesa che gli venga comunicata la data in cui si terrà l'udienza davanti al Tribunale del Riesame di Napoli.

GIRCIGNANO DI AVERSA. GLI AMICI DEL MIGRANTE SPARATO: «NON È STATA LEGITTIMA DIFESA»

GRICIGNANO D’AVERSA: SPARA MIGRANTE CHE LO PESTAVA, ARRESTATO

GRICIGNANO DI AVERSA: INCENDIA STANZA CENTRO ACCOGLIENZA, SPARI CONTRO IMMIGRATO. RISCHIA LA VITA