Coniugi sgozzati a Parete: fermato il figlio ricercato

Graziano Afratellanza massacro PareteIeri sera i carabinieri hanno fermato Graziano Afratellanza, il figlio 40enne della coppia trovata sgozzata nella loro abitazione, situata in Via Scipione l'Afriacano a Parete.

L'uomo, secondo gli inquirenti avrebbe ucciso i genitori, Francesco Afratellanza e Antonietta Della Gatta, in preda ad un raptus. Graziano, da quanto è emerso soffriva di disturbi psichici, e si era reso irreperibile subito dopo il massacro, scappando con una Volkswagen Passat. È stata una pattuglia dei carabinieri di Cancello ed Arnone a rintracciare il quarantenne e a condurlo in caserma a Parete. Lungo il ciglio di una strada di Parete, in località Portella, distante circa 1 chilometro dal luogo del delitto, è stato trovato anche il coltello con il quale sarebbero stati uccisi i coniugi.

Le due vitttime, l’uomo agricoltore e la donna casalinga, lasciano anche altri due figli: Pietro e Giovanna.

Tutta la comunità paretana è sotto choc, una folla di conoscenti si è precipitata da ieri davanti l’abitazione in cui si è consumata la tragedia.

Approfondimento sulla mattanza di Parete. Ecco perché il figlio della coppia avrebbe ucciso i genitori

MASSACRO DI PARETE: CONIUGI SGOZZATI, SI CERCA IL FIGLIO