Rapina tra Giugliano e Parete: donna trascinata sull'asfalto, fermate due persone di Qualiano

carabinieriDue persone, una di 66 anni ed un'altra di 43, residenti a Qualiano, sono stati fermati dai carabinieri di Giugliano, poiché indiziati di aver bloccato una donna di 40 anni di Qualiano che viaggiava a bordo della sua auto, scaraventandola con inaudita violenza a terra per impossessarsi della vettura.


La rapina è avvenuta venerdì scorso in via Tre Ponti a Parete, una strada alla periferia di Giugliano.  La donna era alla guida dell'automobile quando i rapinatori che la seguivano a bordo di un'auto avevano simulato un tamponamento, costringendola a fermarsi. La vittima dapprima fatta scendere con violenza, nel tentativo di mettere in salvo la vettura si era aggrappata allo sportello, ma il ladro che nel frattempo si era messo alla guida non esitò a scaraventarla sull'asfalto. Una telecamera di videosorveglianza ha immortalato i terribili attimi in cui la vittima, viene prima accostata da un’auto scura dalla quale scende uno dei balordi con il volto coperto da passamontagna che la tira per i capelli fuori dall’auto. A quel punto la donna cerca di reagire e di non lasciarsi rubare la macchina ma il rapinatore parte e la trascina sull’asfalto per diversi metri lasciandola priva di sensi, riversa in strada. Da quel filmato i carabinieri di Giugliano hanno così individuato i due presunti responsabili.

Intanto, migliorano le condizioni della povera malcapitata, trasportata in ospedale da alcuni automobilisti di passaggio. La donna si sta riprendendo fisicamente ma è ancora sotto choc per quanto le è accaduto. La 40enne ha raccontato agli inquirenti che quella mattina si stava recando a lavoro e che nella vettura c’era solo una borsa con dentro 20 euro.