Pagina Attualità

Giugliano: ragazzini fanno sesso tra i rifiuti, la denuncia dei cittadini

Alcuni minori sono stati beccati in via Vicinale Gianfelice, nei pressi di via Oasi S...
Giugliano: ragazzini fanno sesso tra i rifiuti, la denuncia dei cittadini

Aversa: rapina con sparatoria in Via Mancone, derubato noto imprenditore. Una Passante si sente male

Oggi intorno alle ore 12.30 alcuni delinquenti hanno messo a segno una rapina a mano armat...
Aversa: rapina con sparatoria in Via Mancone, derubato noto imprenditore. Una Passante si sente male

Incidente mortale a Cassino: coppia di Aversa travolta da un automobilista ubriaco e senza patente

Sabato pomeriggio, intorno alle ore 16.00, un tragico incidente stradale si è verific...
Incidente mortale a Cassino: coppia di Aversa travolta da un automobilista ubriaco e senza patente

Il boss Nicola Zara di nuovo sotto processo a Parma

Il boss del Clan dei Casalesi Nicola Zara, 66 anni, è di nuovo sotto processo a Parma per...
Il boss Nicola Zara di nuovo sotto processo a Parma

Fortuna Loffredo: busta con proiettili e minacce al giudice del processo per la morte della bimba di Caivano

Fortuna loffredo Caivano“Queste pallottole sono per te e per gli altri” queste le minacce contenute in una busta indirizzata al giudice Alfonso Barbarano, presidente della quinta Corte d’Assise, dove da un anno è in corso il processo per la morte di Fortuna Loffredo, la bimba di sei anni stuprata e uccisa al Parco Verde di Caivano il 24 giugno 2014. La busta spedita al Tribunale di Napoli pochi giorni fa, conteneva anche due proiettili. Un episodio simile si era già verificato a dicembre scorso, quando le minacce furono indirizzate a un familiare dello stesso giudice.

Al momento sono stati avviati gli accertamenti per identificare i responsabili. Tra le prime verifiche quelle sui proiettili, eseguite gli uomini della polizia scientifica per cercare di risalire a eventuali tracce lasciate dagli autori e quelle tese a confrontare il biglietto intimidatorio indirizzato al giudice, con quello inviato il 21 dicembre scorso e di cui si è saputo solo a febbraio. In quella circostanza il messaggio fu fatto recapitare proprio il giorno del compleanno del magistrato, che denunciò l’episodio ai carabinieri. Gli atti, sono stati già trasmessi per competenza alla Procura di Roma che coordinerà le indagini.

Intanto l'udienza sulla morte di Fortuna Loffredo, è stata rinviata al 10 maggio, ma non sono mancate altre novità. L'avvocato che difende Raimondo Caputo, detto Titò, accusato di essere stupratore e assassino della piccola Fortuna, ha presentato un disegno redatto da Angela Caputo, sorella dell'indagato, sulla morte del piccolo Antonio Giglio, figlio di Marianna Fabozzi, (ex convivente dell'uomo- ndr),  caduto dal settimo piano in circostanze misteriose.

Gli ex compagni dovevano entrambi  essere ascoltati qualche giorno fa, ma per lo sciopero delle Camere Penali l'udienza è stata rinviata. L'avvocato della sorella di Caputo ha però mostrato un disegno che ricostruisce la morte del piccolo Antonio Giglio. Secondo la sorella di Titò, che ha sempre accusato Marianna Fabozzi, affermando che sarebbe stata lei a prendere in braccio il figlio per poi lanciarlo fuori dalla finestra, sarebbe materialmente impossibile che il bambino potesse arrampicarsi da solo per poi cadere nel vuoto. Marianna Fabozzi, madre delle tre bambine che accusano Titò delle violenze sessuali subite e di quelle perpetrate ai danni della piccola Fortuna, risulta ora formalmente indagata per l’omicidio volontario di suo figlio Antonio. Il disegno sarà presentato nella prossima udienza del 10 maggio.

MORTE FORTUNA LOFFREDO. CAPUTO AMMETTE ABUSI SULL'AMICHETTA DELLA VITTIMA E ACCUSA L'EX DELL'OMICIDIO

RAIMONDO CAPUTO ACCUSA LA COMPAGNA DELLA MORTE DI FORTUNA LOFFREDO: «L'HA BUTTATA GIÙ, COME SUO FIGLIO»

MORTE LOFFREDO: IL PADRE DELLA BIMBA NON SI COSTITUISCE PARTE CIVILE CONTRO IL PRESUNTO ASSASSINO DELLA FIGLIA