Giugliano: crolla strada, 40 famiglie bloccate in casa

strada crollo voragine

Ieri un cedimento stradale ha interessato Via Reginelle a Licola. A provocare lo sprofondamento dell’asfalto, secondo una prima ricostruzione, sarebbe stata un’infiltrazione di acque reflue dalla Galleria Spinelli, un collettore di competenza regionale che attraversa il sottosuolo. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia Municipale e i tecnici del comune.

Da quanto accertato, pare che le abbondanti piogge abbiano accelerato il cedimento. Oggi, infatti, un nuovo crollo ha interdetto anche il passaggio pedonale, costringendo molte famiglie all’isolamento e rendendo indispensabile l’intervento dei Vigili del Fuoco, che hanno provveduto allo sgombero di un edificio residenziale situato in prossimità della voragine.

Quaranta famiglie sono rimaste bloccate in casa, impossibilitate ad attraversare la strada in nessun senso di marcia. Tra i residenti intrappolati anche donne in stato interessante, bambini ed anziani.

I dipendenti del comune stanno valutando la possibilità di aprire un varco alternativo alle spalle dell’abitato con l’uso di un’escavatrice. Intanto, due famiglie, che abitano proprio a ridosso della voragine, hanno ricevuto un’ordinanza di sgombero, ma non avendo un altro posto dove andare, saranno ospitate gratuitamente da un hotel ubicato in Via Staffetta. Tra gli ospiti accolti dalla struttura ricettiva anche un bimbo piccolo.

Sul caso è intervenuto il deputato pentastellato Salvatore Micillo, componente della VIII commissione alla Camera dei Deputati, che ha dichiarato: “Sono costantemente in contatto con il Prefetto Valentini affinché vengano approntati, nel più breve tempo possibile, tutti i passaggi per risolvere tale criticità”.