Orta di Atella: si uccide in auto, nella lettera: “Ho commesso troppi errori, chiedo perdono”

Salvatore AvellinoL’uomo trovato carbonizzato giovedì scorso nella sua automobile in via Clanio ad Orta di Atella, si chiamava Salvatore Avellino ed era un 43enne di Casoria. L’ipotesi degli inquirenti, che si sia trattato di suicidio, è stata avvalorata anche da una lettera che l'uomo ha pubblicato sul suo profilo social. Secondo gli investigatori si sarebbe tolto la vita con una bombola di gas, lasciandosi esplodere nella sua Peugeot grigia.

Salvatore, da tutti chiamato Salvio, lascia due figli. Questo il messaggio pubblicato prima di togliersi la vita:

“Tutto ha una fine nulla dura in eterno. Non chiedo comprensione a nessuno ne voglio giustificare il mio gesto, come ogni decisione che si prende ha le sue motivazioni. La mia scaturisce dalla completa sconfitta che mi sono procurato nella mia vita, ho commesso tanti errori, ho creduto di stare nel giusto quando vivevo nello sbaglio, non ho avuto rispetto per me stesso ne per gli altri e….. ancora errori giudicati dagli altri. Oggi mi ritrovo con nulla, sia in me che intorno a me. Il vuoto che mi circonda non può essere più riempito, la colpa è tutta mia.  Non ho più nulla. Anche se con tanto ritardo chiedo SCUSA a tutti coloro che ho fatto soffrire. La cosa più bella e importante della mia vita è stato generare i miei due figli. Chiedo perdono a loro che non hanno nessuna colpa.” 

Uccide la moglie e si ammazza. Con l'ultimo post la donna aveva chiesto aiuto

Omicidio Teverola: ladro uccide il suo complice dopo aver sparato alla vittima VIDEO

Case abusive e pericolo abbattimenti, lanciata proposta di un nuovo condono edilizio

Bimbi schiavi dei Rom, presa banda che rapiva e picchiava minori VIDEO

La 'signora della pelliccetta' chiamata in tv, adesso farà anche la pubblicità VIDEO

Sequestrati cosmetici pericolosi per la salute, immessi sul mercato. Due denunce

Pagina 1 di 5